Io accetto totalmente l'essere umano, così com'è, perchè solo in questo modo si può trasformare.
Certo, io ti accetto così come sei, ma il mio accettarti non significa che devi rimanere come sei: la mia accettazione significa che comunque tu sia, io ti rispetto, ti amo....

Io sto tentando un metodo totalmente diverso. Ti accetto così come sei, ma questo non significa che voglio che tu rimanga come sei. Ti amo come sei, ma ti amo perchè in te hai un enorme potenziale, una possibilità infinita di crescita: basta solo un piccolo sforzo, e puoi diventare luce per te stesso. (Osho)

giovedì 19 gennaio 2012

Sono un’entusiasta!

Si lo confesso, sono un'entusiasta!!! mi entusiasmo della vita, delle persone, delle cose, di tutto quello che mi emoziona e io mi emoziono per tutto, anche per una pubblicità, una canzone, un tramonto, una fantastica luna....

Questo accade perché penso che il mondo sia perfetto nella sua imperfezione e che in ogni persona ci sia qualcosa di meraviglioso e che tutti gli esseri umani siano dotati di umanità, e che quando non riescono a dimostrarla è solo perché hanno dei limiti comportamentali dati da una sofferenza profonda e non semplicemente dal fatto che sono degli stronzi calzati e vestiti...questo vale per uomini e donne ovviamente....

“Sei un’entusiasta!” … me lo hanno detto uomini e donne.

Il fatto è che io non pretendo che il mio modo di essere sia una regola per gli altri, sono molto umile e so di essere una persona tanto disturbata quanto impossibile....però vi prego, smettiamola di razionalizzare tutto e lasciamoci percorrere dalle emozioni, lasciamoci vivere dalle emozioni, emozioniamoci cazzo !!!

La vita è un soffio....e basta davvero poco per dimostrare ad una persona che è importante....e quando saremo sotto un metro e mezzo di terra, perché è lì che finiremo tutti, sarà già troppo tardi.....

3 commenti:

tiziano ha detto...

Ciao Roberta fai bene ad emozionarti una persona che non ha emozioni e una nullità,
tu a sentire come scrivi sei qualcuno, mi piace la tua ironia buona serata.

specchioscuro ha detto...

Tutto vero... Ma non ti senti mai sola in questo tuo entusiasmo? Non hai mai l'impressione che a volte non sia capito, sia guardato con sospetto, quasi con imbarazzo? riesci sempre a coinvolgere gli altri nei tuoi entusiasmi, o hai mai l'impressione che a volte siano gli altri ad arginare i tuoi impulsi, per convenzioni sociali o semplice inabilità a gestire le proprie emozioni, e che questi meccanismi abbiano come risultato finale quello di ridurre il numero di occasioni che abbiamo per esternare i nostri entusiasmi? Tu dici che basta poco per dimostrare a una persona che importa... ma non è sempre vero... occorre anche che sappia apprezzare i nostri entusiasmi, altrimenti il nostro gesto cadrà nel vuoto :)

Roberta ha detto...

caro specchioscuro, se un entusiasmo è puro e vero non è mai imbarazzante....io penso che chi non capisce i miei entusiasmi e mi guarda con sospetto lo faccia, non per cattiveria o per diffidenza, ma piuttosto per incapacità di sentirsi libero di esprimersi allo stesso modo con semplicità e senza considerare il giudizio degli altri più importante delle proprie belle ed emozionanti emozioni....i meccanismi sono meccanici e come tali possono venire smontati e rimontati in base alle nostre esigenze e necessità....ho molte persone vicino incapaci di entusiasmarsi le quali provano anche a smorzare i miei entusiasmi, ma un sorriso, una gioia, una felicità vera e sincera sono un'arma vincente contro tutti quelli che, per un qualsiasi motivo, credono che gioire ed esternare sia da sciocchi....meglio sciocca che arida....e se uno non saprà apprezzare il nostro entusiasmo, la nostra dimostrazione di amore e di felicità allora potremo decidere di volgere lo sguardo altrove, oppure di continuare a manifestare il nostro entusiasmo, finché l'arido cuore di turno non ne verrà contagiato e conquistato....noi possiamo cambiare il mondo, basta solo crederci!!! un abbraccio :)